Bere non significa semplicemente reidratare il corpo, ma anche apportare nutrienti utili al suo benessere. Tante sono le bevande in grado di svolgere questa importante funzione, ma non tutte apportano gli stessi benefici e le medesime sostanze. Vediamo, dunque quali sono le più valide e come prepararle al meglio.

Le bevande della salute

Le bevande che fanno bene alla salute sono numerose: a partire dalla semplice acqua con limone, che aiuta il corpo a dissetarsi, favorendo, nel contempo, la digestione e stimolando la produzione dei succhi gastrici. Inoltre, apporta vitamina C ed ha proprietà cicatrizzanti. L’acqua, tuttavia, può essere aromatizzata anche con la menta, il cetriolo o con lo zenzero, che è diventato un alimento molto consumato negli ultimi anni.

Per il benessere del corpo e della mente utili sono anche le tisane e gli infusi, che prevedono miscele di erbe e di fiori, differenti a seconda delle necessità. Tuttavia, si ricorda anche il latte vegetale, che si trova in tante gustose varianti (soia, mandorle, nocciola). Un posto d’onore, invece, spetta ai succhi, che sono diventati la vera mania dei cultori del benessere, poiché propongono tutto il sapore della frutta e della verdura, preservandone, però, al meglio i nutrenti.

Gli strumenti indispensabili

Quasi tutte le bevande sopracitate possono essere realizzate con l’ausilio di un unico apparecchio, ovvero l’estrattore di frutta e verdura, che consente di prelevare il succo di determinati alimenti, preservandone i nutrienti contenuti al loro interno. Tale macchinario è l’ideale per preparare succhi gustosi e ricchi di benessere, ma può essere utilizzato anche per creare bevande vegetali, come il latte di soia, di mandorla o di nocciola, anch’esso utile per migliorare la salute del corpo.

Negli ultimi anni, gli estrattori hanno spopolato, non solo tra i giovanissimi, ma anche tra le persone di una certa età, poiché sono facili da utilizzare e garantiscono ottime prestazioni. Diffuse sono anche le centrifughe, che sono anch’esse ottime per estrarre il succo dalla frutta e dalla verdura.

Si tratta certamente di strumenti validi per integrare la propria alimentazione, ma che, tuttavia, surriscaldano i prodotti, alterandone le proprietà. In commercio, si trovano, infine anche i frullatori, che permettono di sminuzzare gli alimenti e di gustarli con l’aggiunta di latte, yogurt od acqua, ed i tradizionali spremiagrumi, che consentono di realizzare spremute od acque aromatizzate.

Gli alimenti più utilizzati

Gli alimenti che possono essere utilizzati per realizzare bevande gustose e salutari, sono, prevalentemente: frutta fresca, frutta secca e verdura. Si tratta, come si può ben notare, di cibi di per sé sani e ricchi di incredibili proprietà, utili per preservare il funzionamento del corpo e della mente.

Per quanto riguarda la frutta fresca, si consiglia di consumare in abbondanza: frutti rossi, che favoriscono la circolazione e sono antiossidanti, ananas, che stimola l’eliminazione dei liquidi in eccesso ed aiuta a ridurre il gonfiore addominale, melograno, che previene la comparsa di tumori ed introduce vitamina C, ma anche pompelmo, mango, banana, mela, pera, e chi più ne ha più ne metta.

Anche per le verdure non vi sono limitazioni, purché non vengano ripetuti i medesimi accostamenti. Passando, invece, alla frutta secca si può dire che ottime sono le mandorle e le nocciole, soprattutto per la realizzazione di differenti tipologie di latte vegetale.