estrattori-di-succo 2019-05-09T14:44:25+00:00

I Migliori Estrattori di Succo

Che cosa sono gli estrattori di succo a freddo?

L’estrattore, detto anche masticatore, è un elettrodomestico che estrae il succo dalla frutta e dalla verdura in modo delicato ed a basse temperature. Ed è proprio la lentezza con la quale lavora che permette di mantenere invariati i nutrienti presenti all’interno di questi importanti alimenti, consentendo all’organismo di preservarsi sano e perfettamente funzionante.

Una tecnologia rivoluzionaria che porta alla creazione di succhi vivi, ricchi di enzimi, oligoelementi, vitamine e minerali, che contribuiscono a migliorare la vita delle persone. Questi interessanti apparecchi esistono dal 1934, ma solo negli ultimi anni hanno riscosso un grande successo, diventando un elettrodomestico di punta, presente nella maggior parte delle cucine italiane.

Attualmente, in commercio è possibile trovare una vasta gamma di modelli, ciascuno dotato di caratteristiche specifiche e peculiari. Ciò può rendere la scelta difficile, soprattutto per coloro che non dispongono di una grande esperienza in questo settore. Ecco perché è importante avere ben chiare alcune nozioni fondamentali e poter contare sulle recensioni dei migliori prodotti del momento.

Perché acquistare un estrattore di succo?

Secondo numerose ricerche, molte persone non si alimentano in maniera corretta, poiché hanno difficoltà ad assumere la giusta quantità di frutta e verdura giornaliera, per diversi motivi: impossibilità di reperimento, mancanza di tempo, educazione alimentare inadeguata e disapprovazione del gusto e della consistenza. L’Unione Europea, attraverso la FAO (Food and Agriculture Organization) consiglia di assumere 400 grammi di frutta e verdura al giorno.

Tuttavia, la maggior parte dei cittadini ne consuma appena 300 grammi, mettendo a rischio la salute e l’efficienza del proprio organismo. Questi alimenti, infatti, sono un vero toccasana per il corpo, poiché sono un’ottima fonte di nutrienti e di energia. Detto ciò, è importante sottolineare anche un altro aspetto, che permette di capire la vera utilità degli estrattori di succo. Di fatto, consumando alimenti solidi i tempi di digestione si allungano.

In genere, infatti, per digerire completamente un frutto ci vogliono almeno 3 ore, un lasso di tempo piuttosto elevato, dovuto al fatto che le pareti cellulari sono molto resistenti. Un succo, invece, viene digerito in appena 15 minuti. Non bisogna dimenticare, poi, il tasso di assorbimento, che, grazie all’elevata rapidità di digestione, va dal 17% per gli alimenti solidi al 65% per quelli liquidi. Infine, è importante sottolineare che un estrattore riesce ad estrarre fino al 30% in più di succo rispetto alla tradizionale centrifuga, che lavora in maniera completamente differente.

Meglio l’estrattore di succo o la centrifuga?

Molte persone, a ragione, si domandano quale sia la differenza tra estrattore e centrifuga, ma soprattutto quale dei due apparecchi sia in grado di apportare maggiori benefici all’organismo. L’estrattore è composto da una coclea che spreme la frutta e la verdura, mantenendo una bassa velocità, compresa tra i 40 e gli 80 giri al minuto.

La centrifuga, al contrario, è dotata di una lama, che sminuzza gli alimenti, raggiungendo velocità molto elevate, che vanno dai 6.000 ai 18.000 giri al minuto. In questo caso, gli ingredienti triturati vengono spinti verso la base dell’apparecchio, in cui si trova un setaccio dotato di piccoli fori, che trattiene gli scarti e lascia passare la parte liquida. Il succo che si ottiene è meno ricco di nutrienti essenziali, poiché buona parte sono andati persi durante il processo di lavorazione. Infatti, le elevate velocità raggiunte portano ad ossidare ed a surriscaldare gli alimenti, alterandone irrimediabilmente le proprietà nutritive.

Non bisogna dimenticare, poi, che gli estrattori di succo a freddo sono più semplici da pulire, soprattutto quelli verticali. Le centrifughe, invece, richiedono più tempo, specialmente per smontare e rimontare i vari elementi. Ovviamente, molto dipende anche dal modello scelto, ma, tendenzialmente, gli estrattori risultano più pratici.

Come funziona un estrattore di succo a freddo?

Per capire il funzionamento di un estrattore di succo è necessario conoscere le sue componenti fondamentali.

Motore

Il cuore pulsante di ogni estrattore è il motore, che può essere di due tipologie: ad induzione AC ed a spazzole DC. I migliori estrattori di succo attualmente in commercio sono dotati di motore AC, che non supera la velocità di 80 giri al minuto. Ciò permette di preparare succhi buoni e nutrienti, perfetti per aiutare l’organismo a mantenersi attivo e sano. I motori DC riescono ad essere performanti, ma tendono a scaldarsi leggermente di più e ad usurarsi prima degli altri.

Coclea

É la parte più importante di un estrattore di succo a freddo. Si tratta di una sorta di vite che schiaccia e spreme la frutta e le verdura, riuscendo ad estrarne il succo, ed è la responsabile del processo di spremitura lenta che differenzia gli estrattori dalle centrifughe. Esistono 3 tipologie di coclee, che portano a determinare diversi tipi di estrattori.

La coclea singola orizzontale, che viene installata, di norma, nei modelli più sofisticati, in grado di estrarre il succo da verdura a foglia o frutta piccola, come ribes e frutti di bosco. Inoltre, l’abbinamento di questo tipo di coclea con i filtri, consente di estrarre il succo anche dalla frutta morbida, come le banane. La più comune è la coclea singola verticale, poiché meno ingombrante, in quanto permette lo sviluppo dell’estrattore in verticale ed un design più moderno. Di questa tipologia esistono coclee a lama singola o a doppia lama.

Quest’ultima spinge gli alimenti da cui si desidera ottenere il succo verso il basso, facilitandone l’estrazione. Infine, si trova anche la coclea a doppio albero orizzontale, che assicura le migliori performance in termini di risultato, ma un prezzo d’acquisto più elevato, nonché una maggiore lentezza dell’apparecchio. Tuttavia, gli estrattori di questo tipo sono più versatili, poiché consentono di preparare anche altri alimenti, come pasta fresca e burro di noci.

Filtro

A seconda dell’estrattore scelto è possibile trovare due tipi di filtri: quello classico e quello in Ultem o Tritan, materiali più resistenti e sicuri. I primi permettono di ottenere un succo buono, ma sono maggiormente soggetti a rottura, anche perché più economici. I filtri di ultima generazione, invece, tendono ad essere più costosi, poiché durano più a lungo e sono realizzati con plastiche appositamente lavorate per evitare il rilascio di sostanze nocive. Di fatto, il filtro è un componente microforato che funge da barriera, attraverso la quale il succo si separa dalle fibre per pressione. Più il filtro è fine, più il succo sarà vellutato e liscio.

Brocca

La brocca di un estrattore serve per contenere il succo appena estratto, separandolo dagli scarti. Le dimensioni e la capienza di questo elemento dipendono dall’autonomia dell’apparecchio. Di norma, si va dai 300 ai 500 ml. Tuttavia, in alcuni casi si può arrivare anche ad 1 litro.

Pestello

A volte può essere utile spingere un pezzo di frutta o di verdura che si è tagliato in maniera più grossolana verso la coclea. Il pestello è uno strumento appositamente pensato per questo tipo di necessità. Non è, però,  sempre presente.

Coperchio e bocca

Il coperchio, come si può immaginare serve per chiudere l’estrattore durante il funzionamento, mentre la bocca è fondamentale per infilare i pezzi di frutta o di verdura da cui si desidera estrarre il succo. Verso la fine del 2014 sono apparsi sul mercato apparecchi dotati di bocche larghe, che consentono di introdurre gli alimenti senza doverli tagliare in precedenza, agevolando coloro che hanno poco tempo a disposizione o che devono fare i conti con una vita frenetica.

Tipi di estrattori di succo

Oltre che per il motore, per il numero di giri, per la coclea  e per i materiali utilizzati, è possibile classificare gli estrattori per la forma.

Estrattore di succo orizzontale

Lo sviluppo orizzontale è tipico dei primi estrattori, ma lo si ritrova, oggigiorno, negli apparecchi più sofisticati, che non si limitano a spremere frutta e verdura, ma diventano un vero e proprio alleato in cucina. Questo tipo di estrattore permette di ottenere ottime performance in caso di verdura a foglia o frutta piccola, come ribes e frutti di bosco, ma anche frutta morbida come le banane.

Del resto, le verdure a foglia sono estremamente fibrose e per tale ragione complesse da digerire. Consumarle sottoforma di estratto è il modo migliore per assumere fitonutrienti, amminoacidi essenziali ed enzimi, senza sottoporre il sistema digerente ad inutili dispendi di energia. In genere, gli estrattori di succo orizzontali permettono di preparare, non solo succhi gustosi e nutrienti, ma anche zuppe, gelati, sorbetti, marmellate ed omogeneizzati.

Estrattore di succo verticale

La maggior parte degli estrattori di succo a freddo sono dotati di meccanismi verticali, che permettono di ridurre l’ingombro e di proporre un design più moderno ed accattivante. Non di rado questi apparecchi sono dotati di un tappo nel bocchettone d’uscita del prodotto, così da consentire al succo di essere miscelato in maniera adeguata. Anche questi prodotti, se muniti dei giusti filtri, possono essere utilizzati per la preparazione di latte vegetale, sorbetti, pesti e tanto altro.

Come scegliere un estrattore di succo?

Come già anticipato poco sopra, in commercio è possibile trovare una vasta gamma di modelli di estrattori di succo, che spesso differiscono tra loro solo per pochi elementi, il che può rendere la scelta abbastanza complessa. Dunque, come fare per orientarsi al meglio? La strategia migliore da adottare è quella di tenere conto delle proprie esigenze.

  • Frequenza di estrazione: è importante capire se si desidera un estrattore da utilizzare tutti i giorni o solo sporadicamente. Nel primo caso è importate puntare ad apparecchi di qualità e performanti, mentre nel secondo è possibile accontentarsi di prodotti più a buon mercato e meno sofisticati.
  • Pulizia e manutenzione: le persone che hanno poco tempo a disposizione o che devono fare i conti con una vita frenetica, devono poter contare su un estrattore facile da smontare e da pulire. Alcuni apparecchi sono dotati di spazzolini appositi, mentre altri prevedono la possibilità di lavare i vari componenti in lavastoviglie.
  • Materiali: è meglio puntare a prodotti realizzati con plastiche BPA-free, prive di bisfenolo A, o con acciaio inossidabile, in modo da preservare al meglio la salute e l’ambiente.
  • Peso e dimensioni: è importante optare per modelli leggeri e poco ingombranti, in modo da poterli riporre con agio, specialmente in caso di cucine poco spaziose.
  • Design: in questo caso molto dipende dai gusti personali. Tuttavia, di norma, gli estrattori di succo verticali sono esteticamente più validi ed accattivanti.
  • Capienza: dipende dalle esigenze. Le famiglie numerose devono necessariamente scegliere apparecchi in grado di produrre grandi quantità di succo in una sola volta, per tanto dotati di una brocca capiente.
  • Versatilità: sul mercato è possibile trovare estrattori in grado di preparare, non solo succhi gustosi e nutrienti, ma anche sorbetti, gelati, pesti, zuppe, pasta fresca, marmellate, omogeneizzati e tanto altro. Anche in questo caso molto dipende dalle necessità individuali.

Dove acquistare un estrattore di succo a freddo?

Per acquistare un estrattore di succo a freddo è possibile recarsi in uno dei tanti negozi di elettrodomestici, che, nella maggior parte dei casi, possono contare sulla presenza di personale competente e disponibile. Tuttavia, questa scelta può rivelarsi poco vantaggiosa, in quanto nei tradizionali punti vendita vengono riportati spesso pochi modelli e marchi. Ciò comporta l’impossibilità di attuare una scelta ragionata e soddisfacente.

Per ovviare a questo problema è possibile avvalersi di internet, che, con un semplice click, permette di valutare un’ampia gamma di articoli, così da individuare quello più adatto alle proprie necessità. Inoltre, in questo modo è possibile risparmiare sul prezzo d’acquisto, poiché online si trovano sempre offerte interessanti, che vengono riproposte nei negozi tradizionali solo durante i saldi. Non bisogna dimenticare, poi, che è possibile risparmiare tempo, in quanto non è necessario spostarsi da un centro commerciale all’altro per riuscire a trovare il modello di estrattore più adatto alle proprie esigenze.

E nel caso in cui l’acquisto effettuato non risulti adeguato? Non bisogna preoccuparsi, poiché è sufficiente rimandare indietro il prodotto ed attendere il rimborso, che deve essere effettuato per legge (art. 52 del D.Lgs. 206/2005 del Codice del Consumo) entro 14 giorni. Inoltre, sempre per legge (art. 128 e ss. del Codice del Consumo), viene fornita la garanzia sull’acquisto compiuto.

Attualmente, il sito più autorevole e ricco di modelli di estrattori di succo a freddo disponibile in Italia è Amazon. Infatti, propone un catalogo traboccante di prodotti, completi di recensioni, effettuate da persone che hanno avuto modo di provare gli articoli in vendita. Ciò vuol dire avere a disposizione opinioni disinteressate e veritiere.

Altro aspetto da non trascurare è che, spesso, vengono proposti prezzi ribassati od offerte valide, che consentono di risparmiare non poco denaro. In più la consegna della merce è rapida, poiché effettuata entro 48 ore dall”acquisto. Infine, è importante sottolineare che la procedura da attuare per restituire un prodotto di cui non si è soddisfatti, è semplice ed intuitiva, ma soprattutto non prevede di fornire alcun tipo di spiegazione.

I migliori estrattori di succo a freddo

Sicuramente, individuare il migliore estrattore di succo tra quelli disponibili in commercio non è sempre facile, soprattutto se non si ha molta esperienza al riguardo. Per questa ragione abbiamo pensato di segnalare i modelli top di gamma, tenendo conto di specifici criteri di valutazione.

1) Il migliore estrattore di succo per chi non ha problemi di budget

Al momento, il migliore estrattore disponibile sul mercato è Hurom H-AA-BBE17, poiché assicura la produzione di succhi gustosi e nutrienti, perfetti per mantenere l’organismo in salute ed attivo. Inoltre, si presta anche ad altre preparazioni, come sorbetti, gelati, frullati e smoothies, e presenta un design sofisticato e moderno, pensato per adattarsi a qualunque tipo di cucina. Il prezzo d’acquistò è piuttosto elevato, ma è ampiamente giustificato dalle incredibili prestazioni garantite.

2) Il migliore estrattore di succo per rapporto qualità-prezzo

Attualmente, l’estrattore di succo a freddo migliore per quanto riguarda il rapporto qualità-prezzo è Moulinex ZU420 Juice & Clean. Si tratta di un prodotto estremamente valido, ma dotato di pochi fronzoli. Interessante è la presenza del display touch screen, che agevola l’impostazione delle funzioni disponibili. Inoltre, la pulizia dell’apparecchio è facile e veloce, perfetta per chi ha poco tempo a disposizione, ma non vuole rinunciare a nutrirsi in maniera adeguata.

3) Il migliore estrattore di succo per chi desidera risparmiare

Per chi ha a disposizione un budget limitato per l’acquisto di un estrattore di succo a freddo o per chi desidera spendere poco per questo genere di prodotto, Melchioni Family Vega è la scelta migliore. La spremitura lenta di frutta e verdura, la manutenzione ridotta, l’ingombro limitato ed il costo contenuto, lo rendono davvero irresistibile.

4) Il migliore estrattore di succo tra i brand meno conosciuti

Un marchio ancora poco conosciuto in Italia, ma che sta prendendo sempre più piede tra i consumatori, poiché valido ed affidabile, è RGV. In particolare, attualmente, ci sentiamo di consigliare il modello RGV Juice Art 110600, che presenta un prezzo d’acquisto accessibile ed è in grado di preparare succhi nutrienti, ricchi di vitamine, oligoelementi, minerali ed enzimi.

Offerta
RGV Juice Art 110600
  • RGV
  • Frequenza di ingresso: 50/60 Hz
  • Tensione in ingresso: 220 - 240V

5) L’estrattore di succo più scontato del momento tra i modelli top di gamma

Tra i modelli top di gamma attualmente disponibili in commercio, ci sentiamo di consigliare Kenwood JMP800SI PureJuice Pro. Sicuramente, è possibile trovare prodotti con prestazioni migliori, ma venduti a cifre proibitive. Scegliendo questo apparecchio, invece, è possibile portarsi a casa un estrattore di succo a freddo di elevata qualità ad un prezzo vantaggioso.